Giornata mondiale della Terra

#insiemecelafaremo, anche per salvare la terra

Vita all’aria aperta? Si grazie, con le giuste distanze e con rispetto per l’ambiente!

 

In questo periodo di lockdown la Terra ci sta mostrando tutta la sua bellezza! 

Ho sempre amato la vita all’aria aperta e stare a contatto con l’ambiente, mi sono spesso regalata delle giornate in bici immergendomi nella natura che non smetterà mai di stupirmi.

Ed è proprio per questo che oggi, in occasione della Giornata Mondiale della Terra e soprattutto in un momento in cui abbiamo assistito alla natura che si riappropriava dei propri spazi, vorrei portare un piccolo contributo anche io.

Ho pensato, da persona esperta nella ricerca di aziende che in Italia offrono picnic nel rispetto dell’ambiente, di suggerirvi alcuni consigli per vivere un gustoso picnic ecosostenibile, anche in collaborazione con tutte le realtà che, aderendo a Picnic Chic, ci stanno aiutando a portare avanti un nuovo modo di fare picnic: sostenibilità per la natura, per i territori e per le aziende.

Antonietta bicicletta

 

COS’È E QUANDO NASCE LA GIORNATA DELLA TERRA?

Il 29 gennaio 1969 una piattaforma petrolifera esplose e vennero riversati nel mare milione di litri di petrolio e fanghi: vi fu un impatto ambientale terrificante.

Morirono balene, delfini, pesci e tanti altri animali sia per il riversamento che c’era stato sia per i detersivi usati per pulire il mare.

Il 22 Aprile 1970, grazie anche al senatore statunitense Gaylord Nelson, 20 milioni di americani si unirono per la salvezza del nostro pianeta.

Oggi, 22 Aprile 2020, ricorre il 50° Earth Day, una giornata per riflettere e da condividere con ogni cittadino del mondo interessato allo stato di salute del pianeta su cui vive.

 

IL 50° EARTH DAY

Il 50° Earth Day resterà nella storia per il lockwdown che ha permesso alla Terra di riiniziare a respirare riappropriandosi dei propri diritti e alla natura di invadere gli spazi che gli erano stati sottratti, arrivando ad invadere virtualmente anche tutte le case.

 

“INSIEME CE LA FAREMO” ANCHE PER SALVARE LA TERRA

In questo periodo è stato l’hashtag più usato per diffondere il messaggio che uniti si può vincere, ed allora perché ognuno di noi oggi non getta delle basi per poter contribuire ad un futuro migliore anche della Terra?

Noi ci abbiamo pensato!

 

Terra

 

CONSIGLI PER UN PICNIC ECOSOSTENIBILE

Fra poche settimane inizieremo a tornare alla nostra vita e, appena l’emergenza lo permetterà, torneremo a fare dei bellissimi picnic all’aria aperta e bastano pochi accorgimenti per rendere un picnic ecologico, elegante e chic, fermo restando il rispetto delle regole generali a tutela dell’ambiente e, in particolari quelle prescritte per il luogo prescelto.

Ecco alcuni consigli:

  1. Scegliete il luogo ideale, che può essere un parco in città, una spiaggia, un prato di campagna o montagna.
  2.  Usate sempre borracce e contenitori termici lavabili dove trasportare i vostri menù picnic.
  3.  Usate posate e piatti riutilizzabili oppure compostabili – abolita assolutamente la plastica!!
  4.  Non lasciare nessun rifiuto, neanche residui di cibo!

Insomma bastano poche regole per rispettare la natura e chi verrà dopo di noi!

 

Posate e piatti compostabili

 

UN PICNIC SENZA RIFIUTI? TI AIUTIAMO NOI!

Picnic Chic, grazie alla collaborazione delle aziende affiliate, vuole proporre un nuovo modo di fare picnic: senza rifiuti e senza pensieri.

Dovrete solo scegliere la località e il tipo di esperienza. Al vostro arrivo troverete il picnic già pronto che vivrete in location mozzafiato, immersi nella natura.

Le aziende saranno felici di accogliervi, di farvi vivere la bellezza dei territori italiani ma saranno i primi a tutelare la natura partendo dalla preparazione dei picnic plastic free e, al termine dell’esperienza, metteranno a disposizione tutte le misure comode ed efficaci per un corretto smaltimento dei rifiuti.

E TUTTI SAREMO CONTENTI…ANCHE LA TERRA!

 

Picnic Chic